Post in evidenza

In attesa della presentazione pubblica, ancora informazioni sull'ECat QuarkX

Nessuna data ancora certa per una presentazione pubblica del modello 'QuarkX' del dispositivo ECat, che probabilmente renderà obsole...

lunedì 27 marzo 2017

Rossi e Gullström (Università svedese di Uppsala) rilevano energia "illimitata" (COP 22213) in un esperimento LENR con l'ECat QuarkX

Pubblicato su arXiv.org sito della Cornell University, lo studio a seguito dell'esperimento effettuato lo scorso 7 Marzo da Andrea Rossi e Carl-Oscar Gullström dal titolo:

"Nucleon polarizability and long range strong
force from σI=2 meson exchange potential"

Il COP (coefficiente che indica il rapporto tra l'energia consumata e quella prodotta) può così essere calcolato:


con la legge di Ohm (.105 V / 1 Ohm = .105 A) data l'energia in entrata di 0.01102 Watts (.105 x .105) e quella prodotta (244,9 W)
Il  COP: 244.9 (W out) / 0.01102 (W in)
COP = 22223.23049

Ecco la prima pagina del report (clicca sull'immagine per il link al report completo):


mercoledì 1 febbraio 2017

Nuovo documento del team legale - COP da 63 a 139.

La causa in corso tra Andrea Rossi / Industrial Heats potrebbe posticipare la dimostrazione pubblica dell'eCat-X in quanto, a detta di Rossi, l'impegno da dedicare ad essa è cospicuo e occupa gran parte del suo tempo e energie.



E' comunque da un documento del team legale di Rossi che emergono alcune importanti informazioni sull'impianto ECat da 1MW per la produzione di calore.

Si intitola "Final Report, Supplemento 2: Valutazione giornaliera dellla moltiplicazione dell'Energia"
e fornisce un resoconto della energia prodotta dall'impianto ECat.
Secondo questo documento il COP è stato sopra il valore di 63 e fino a 139.
Il pdf può essere scaricato su : http://www.e-catworld.com/wp-content/uploads/2017/01/128-01-Exhibit-1.pdf

In un altro documento è mostrato l'ammontare di elettricità consumata dall'impianto e il prezzo per essa pagato.
Il pdf può essere scaricato su : http://www.e-catworld.com/wp-content/uploads/2017/01/128-02-Exhibit-2.pdf

fonte

lunedì 19 dicembre 2016

In attesa della presentazione pubblica, ancora informazioni sull'ECat QuarkX

Nessuna data ancora certa per una presentazione pubblica del modello 'QuarkX' del dispositivo ECat, che probabilmente renderà obsoleto l'attuale impianto industriale da 1MW (attualmente acquistabile su ecat.com).

Quello che è emerso da recenti dichiarazioni di Andrea Rossi è che l'ecat quarkX è già stato sottoposto a test da parte di un ingegnere militare a porte chiuse e sarà oggetto di una presentazione pubblica in data ancora da destinarsi ma che si può supporre sarà nella prima metà del 2017.

Il modello produrrà ancora esclusivamente di calore, seppure le alte temperature raggiunte possono far pensare ad un suo utilizzo come produzione di energia elettrica tramite ciclo di Carnot.


Ecco alcune domande a cui Andrea Rossi ha risposto sul Journal of nuclear Physics:

E' mai successo che un QuarkX prodotto finisse il carburante?
No

E' mai stata ottenuta cenere da un QuarkX?
No


Negli attuali prototipi di QuarkX la luce da essi prodotta è visibile ad un osservatore nella stessa stanza?
Si

Potrai pubblicare un'altra foto del prototipo?
Lo farò.


lunedì 28 novembre 2016

ECat - Cosa ci aspetta nel 2017... e il fantomatico 'cinque sigma'

Andrea Rossi risponde alla richieste su cosa il 2017 potrà portare alla tecnologia ECat.

Conferma che la situazione dei test in corso del dispositivo ECat QuarkX è positiva e stabile verso il 'cinque sigma'.
Per intendersi, si può descrivere il 'cinque sigma' come l'ottenimento di una probabilità (in questo caso di malfunzionamento o di non funzionamento) pari a 3×10 elevato alla -7, circa a una possibilità su 3,5 milioni. E' un valore statistico di 'deviazione standard' da un risultato atteso.

Grafico con, sull'ordinata, 'sigma', visualizzato fino a valori poco supriori a tre sigma.

Per il 2017, nell'ordine dovremmo attenderci (senza certezze!):

- "Una importante pubblicazione". E' da ipotizzare che sia una pubblicazione scientifica con ipotesi sulle teorie sottostanti il funzionamento dell'ECat.

- Presentazione dell'ECat QuarkX. Ad oggi esiste solo una fotografia a bassa risoluzione (che riportiamo qui sotto) del dispositivo, ma in un formato diverso rispetto alle 'unità base' da 20W serializzabili che sono in test.

- Produzione industriale. Tale evento sarebbe, e ci auguriamo che avvenga entro il 2017, l'inizio di una vera rivoluzione energetica, con conseguente rivoluzione economica.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...